.
Annunci online

aprigliocchisenonbasta

Mario Chiesa arrestato. Il paese dell'eterno ritorno

diario 31/3/2009

L'Italia è il paese dell'eterno ritorno.

Mario Chiesa nel 1992 è arrestato in flagrante presso il Pio Albergo Trivulzio mentre accettava una tangente di sette milioni di lire da un imprenditore.

Diciassette anni dopo, in data odierna, lo stesso Mario Chiesa è arrestato nell'ambito di un'indagine su traffico illecito di rifiuti accertato dai carabinieri del NOE di Milano.

Tangentopoli non è mai finita e sembra che, come molti hanno sostenuto negli ultimi anni, si sia solo spostata negli ambiti della sanità e dei rifiuti, solo per citare i settori più remunerativi.

Pare proprio che avessero ragione.





Gabriella Gribaudi: "Il ciclo vizioso dei rifiuti campani"

Nel frattempo, il PDL nasce sotto i migliori auspici con la celebrazione di Bettino Craxi.


Mani Pulite, le manette facili e i veri Criminali individuati dal nuovo Governissimo

diario 13/9/2008

Le manette "facili" furono (e sono tuttora: ecco un esempio) considerate da alcuni un sopruso da parte del pool di Mani Pulite nello svolgimento delle indagini. Viene spesso ricordato a tale proposito l'elevato numero di suicidi, trentuno (31), direttamente o collateralmente riferibile al clima mediatico e sociale e alle risultanze delle inchieste.

Il concetto, in soldoni, è che siano stati utilizzati metodi d'indagine da riservare a criminali, nei confronti di persone che criminali nel senso comune del termine non erano. Non criminali di strada, assassini, stupratori, scippatori, spacciatori; ma criminali da salotto, corruttori, concussori, evasori e via dicendo. Fondamentalmente, persone che non erano in grado di reggere il peso della propria colpa, perchè disabituati a tale tipo di responsabilità, a tal punto da non percepirla come colpa o illegalità.

Gente a cui la colpevolezza avrebbe dovuto essere presentata con cura, sussurrando, E' permesso, salve, vorremmo farLe presente che, probabilmente, non si preoccupi è solo un avviso di garanzia, dicevo, pur con tutti i dubbi del caso e ferma restante la presunzione d'innocenza, prego, si sieda, può essere che Signoria Vostra sia coinvolto nelle indagini...

Perchè non si possono usare le maniere comuni con gente abituata a ben altri trattamenti, sostenevano, e sostengono. Guardate questo spezzone di Blu Notte di Lucarelli, con attenzione in particolare dal minuto 6:20 in avanti:

Blu Notte: Tangentopoli e il terrore delle manette

Bene.

Adesso, "cambiamo decisamente argomento".

Passiamo ai criminali. Quelli che il nuovo Governissimo ci segnala con saldo indice accusatorio. Quelli veri. Quelli con la C maiuscola. Quelli che sono abituati a mettere in conto il rischio manette e meritano e sanno reggere lo shock della condanna: le vere metastasi della società, i veri attentatori alla sicurezza, i veri ladri!

Il ddl presentato dal ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna e approvato ieri dal Cdm prevede l'arresto da cinque a quindici giorni sia per chi si prostituisce "in luogo pubblico o aperto al pubblico" sia per i clienti.

Berlusconi e i giornalisti "5 anni di prigione" ( per un'analisi comparata dei format di comunicazione vedi anche: Wanna Marchi , l'Arrotino)

Il governo a Napoli: carcere a chi blocca le discariche

Maroni: impronte digitali ai Rom

Sono solo i primi che mi sono venuti in mente, prego chiunque ricordasse altri provvedimenti detentivi proposti o resi definitivi a carico dei veri criminali con la C maiuscola dal nuovo Governissimo di ricordarmeli fra i commenti.

Grazie